Vai ai contenuti

100 grammi

Gli scienziati europei del progetto Isafruit, al quale hanno preso parte 11 organismi italiani, hanno dimostrato che consumare 100 grammi di frutta al giorno riduce tra il 4 e l'11% il rischio di malattie cardiovascolari. Per allungare poi i tempi di conservazione della frutta appena raccolta, eliminando batteri nocivi, stato messo a punto un trattamento con acqua calda, in particolare per mele e pesche, che permette ai consumatori di mangiare i frutti con tutta la buccia in completa sicurezza.


Torna ai contenuti | Torna al menu