Vai ai contenuti

new york

il consorzio

Parte la sfida americana del Concabi, il consorzio che riunisce 180 produttori del Salernitano. O' Sole Bio s'affaccia sulla Grande Mela


O Sole Bio splende sull'Upper East Side. E' stata la nuova sede Ice di New York a ospitare il lancio sul mercato Usa dei prodotti firmati Concabi, il consorzio campano per l'agricoltura biologica, che riunisce centottanta aziende di prodotti tipici. Per due giorni il presidente Lorenzo Pagano ha incontrato gli intermediari statunitensi e i più noti nomi della grande distribuzione a stelle e strisce: sarà un distributore newyorkese a recapitare ai clienti locali le specialità campane acquistate on-line. Pomodoro San Marzano Dop. Ma anche altri prodotti a denominazione d'origine protetta tutelati dall'Unione europea come il caciocavallo silano. E ancora: pasta di grano duro di Gragnano, olio extravergine, patè di olive nere, freselle, vini doc e docg, miele d'acacia, marmellata di albicocche del Vesuvio (varietà come pellecchiella e vitillo) e, per chiudere, una miscela arabica di caffè biologico. I cesti di ‘O Sole Bio, lavorati a mano con le fustelle di castagno intrecciate, come si usava una volta, sono pieni delle migliori specialità campane, sottoposte al vaglio di autorevoli uomini d'affari statunitensi: nella sala Europa della sede newyorchese dell'istituto italiano per il commercio con l'estero, 33 East 67 th street (un bel palazzo a tre piani nella città degli affari), va in onda la presentazione del progetto di e-commerce targato Concabi. E c'è già chi si fa avanti per studiare i primi accordi: come Noel Thompson della Lessik Import di Stanford (Connecticut) e Michael Siracusano, manager di Aetnaforwarding, società d'import e logistica. E anche marchi come EsperYa Usa si mostrano interessati. L'obiettivo della missione statunitense di Concabi, è bissare l'operazione di conquista già riuscita sui mercati tedesco e giapponese: in Germania l'ortofrutta targata ‘O Sole Bio è già conosciuta da anni, mentre i buongustai nipponici da qualche tempo hanno imparato ad apprezzare passate di pomodoro, altre conserve e confetture. Il consorzio presieduto da Pagano è stato fondato nel 1991 e riunisce oltre centottanta aziende agricole, localizzate soprattutto nel Salernitano, oltre che nel Sannio e in Terra di Lavoro. "Le aziende socie di Concabi , escludono l'uso di sostanze chimiche come pesticidi e fertilizzanti, impiegando tecniche di coltivazione rispettose dell'ambiente". E va sottolineato che è molto difficile per le aziende europee che si occupano di agricoltura biologica approdare sul mercato statunitense: l'Usda, il dipartimento per l'agricoltura di Washington, impone regole molto severe per quanto riguarda la certificazione dei prodotti.


Torna ai contenuti | Torna al menu